Trame d’estate – Incontri culturali tra Pietrasanta e Seravezza

COMUNICATO STAMPA E CALENDARIO COMPLETO

Il file pdf del comunicato stampa è visibile a questo link.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Domani, Radio Città Futura, siateci!

E se domani il Centro Studi fosse in diretta su Carta Vetrata, un programma in onda su Radio Città Futura di Roma e molte altre emittenti radiofoniche nazionali?
Ci sarete?

Domenica 26 maggio 2013, puntata 130 – trentasettesima della 3° stagione 2012-2013

Mariangela de Blasi – attraverso il suo saggio C’è posto all’ultimo banco, Guida alla scolarizzazione dei bambini rom, DeriveApprodi, affronta la battaglia di civiltà voluta, promossa e gestita da Arci Solidarietà. Sergio Pistoi e Vittorio Bo – discutono insieme di quanto possa fare la letteratura per divulgare nel modo migliore la scienza. Chiara Tommasi – rilegge le opere dello scrittore Sirio Giannini e presenta l’attività dell’omonimo Centro Studi sulla favola nella letteratura.
E tanto altro ancora…

CARTA VETRATA
Un programma di Alberto Gaffi con Fabrizio PATRIARCA e Gabriele Sabatini
sui libri e su tutto ciò che ci gira intorno emesso sulle onde di
Radio Città Futura • Roma Fm 97.7
Radioattività • Trieste Fm 97.5 – 97.9
Radio Bari Città Futura • Bari Fm 101.00
Radio Centro 95 Soft Fm • Torino Fm 97.0
Nova Radio • Firenze e Mugello Fm 101.5 – 87.8
Radio Clodia • Chioggia e Sottomarina Fm 103.6
Radio Budrio • Faenza, Imola, Forlì e Ravenna Fm 98.4
Delta Radio • Rovigo, Altopolesine e Ferrara Fm 100.7 – 93.2
Club Radio • Università Popolare di Trieste www.clubradio.it
Radio Galileo • Terni, Perugia, Rieti e Viterbo Fm 97.4 – 100.6
Punto Radio Città Futura • Livorno e Pisa Fm 91.1 – 91.6
podcast www.gaffi.it/carta-vetrata.shtml
streaming www.radiocittafutura.it
da satellite Sky canale 700 “altre radio”

“I provinciali” a Pietrasanta, @Vinamore

Ore 10, domenica 5 maggio. Partono messaggi e telefonate “Piove! Ed ora come facciamo?!” Siamo tutti incollati ai vari siti meteo. E ci aggiorniamo costantemente…
Ore 16. Un timido accenno di sole. Un raggio, poi un altro ancora. Temiamo che cantando vittoria troppo presto torni qualche nuvola, a giocare degli scherzi strani.
Ore 17. Siamo pronti! Il tempo ci ha graziato: in cielo puoi trovare ancora qualche nuvola, panna montata su uno sfondo che si fa sempre più azzurro.


Aperitivo letterario: Ilaria Giannini e I Provinciali” si farà all’aperto, nella deliziosa cornice di Piazzetta del Centauro a Pietrasanta, dietro il Duomo.
Arriviamo a Pietrasanta. Maria Elena, la titolare del Vinamore, il locale che ci ospita, ci accoglie con un sorriso. Ha già preparato vini e i salamini per accompagnare il nostro aperitivo letterario con Ilaria Giannini, giovane autrice versiliese, trasferita a Firenze dove lavora.
I provinciali è il suo secondo romanzo, edito dalla Gaffi, uscito sul finire del 2012.
Ad intervistarla, chi vi scrive.

E’ un libro decisamente molto bello quello che abbiamo presentato, uno di quei libri ben scritti che descrivono da dentro la terra dove esso è ambientato, oltre a delineare alcuni tratti caratteriali dei versiliesi dell’entroterra. E’ lontana la costa, la patinata Forte dei Marmi, i vari pontili. Vicini, anzi vicinissimi, i provinciali che resistono, che hanno fatto la storia di questi luoghi in modo meno urlato ma più onesto.


Da sinistra, Chiara Tommasi, Ilari Giannini e parte del pubblico. (foto di Valeria Biagi/Cisesg)Ilaria è una ragazza sincera ed appassionata. E’ stato davvero un piacere conoscerla!
Con lei è stato un piacere conversare di questo suo ultimo libro, piuttosto che dei progetti futuri, del nuovo e attivo ambiente culturale fiorentino che si sta muovendo con decisione, per creare una sorta di movimento letterario unico.
Com’è sempre un piacere vedere i libri venduti uno dopo l’altro, le persone che si avvicinano e si complimentano, si fermano a chiacchierare con la scrittrice piuttosto che con noi del Centro Studi Sirio Giannini, chiedendoci informazioni sul nostro lavoro, sul nostro passato e sul nostro futuro.

Nuovi soci che ti fermano e ti chiedono “Come faccio a seguire le vostre iniziative?” oppure mani che si avvinano per lasciare un’offerta a sostegno della nostra attività.

Tra un calice di vino rosso in mano, una chiacchierata che si prolunga per tutta la sera, nascono nuove idee, nuovi progetti e stimolanti contatti.

E l’appuntamento è per il sabato successivo alla Casa del Berlingaio per “A cena con l’autore: Laerte Neri” e il suo Il mio primo capodanno.
Dopo un delizioso aperitivo non deve mancare una squisita cena 😉